CHI E’ STATO?

“CHI E’ STATO?”

I racconti delle origini, tra:

teologia, vera scienza e ideologia ateo-materialista
Prefazione di S.E. mons. Giuseppe Zenti, Vescovo di Verona

Cinque schede:

1. Il modello del Big Bang: considerazioni.
2. Il principio antropico e il senso del mondo.
3. L’uomo, la donna e la loro origine.
4. L’origine della vita: problema o mistero?
5. Per una biologia della complessità.

Capita, studiando il libro di scienze, di imbattersi in domande che rimandano alla Teologia e, viceversa, leggendo la Bibbia, di riscontrare riferimenti espliciti all’origine del mondo, della vita e dell’uomo.

Oggi, accanto alla sempre valida distinzione dei due livelli di comprensione della realtà, quello sperimentale e quello speculativo, si impone la teoria del dialogo, che parte dalla convinzione che il soggetto che conosce è unico ed è la persona, sintesi straordinaria di infinite competenze.

Queste semplici schede sono state scritte, quindi, per quelli che non si accontentano delle risposte che trovano sui libri di testo, perché vogliono capire di più e, soprattutto, fare sintesi. Le domande sulle “Origini” sono in effetti le più “concrete” della nostra esperienza umana: quelle con cui abbiamo a che fare ogni giorno.

Se tutto si è fatto da solo “perché esiste la forza di gravità” (S.Hawking, “il Grande Disegno”) allora dobbiamo rassegnarci, ma se tutto è stato pensato e fatto per ciascuno di noi, come l’ abbraccio infinito di un Padre… beh, allora la vita è tutta un’altra cosa.

Troppo spesso la descrizione delle prime fasi del Big Bang viene scambiata per la causa e il senso dell’Universo, così come la siccità nell’Africa nord-orientale di quattro milioni di anni fa come la causa dell’esistenza dell’Uomo (?).

Proprio per quello che siamo ed esperimentiamo, non escludiamo la trascendenza come possibilità ed accettiamo spiegazioni delle “origini” solo se ne giustificano la complessità.

Umberto Fasol

Dalla Prefazione

Mi compiaccio con il Prof. Umberto Fasol che con la sua pubblicazione, limpida ed essenziale, dal titolo suggestivo “Chi è stato”, ha aperto nuovi orizzonti sul fronte del rapporto scienza e fede.

Tema, questo, più volte dibattuto, fino ad essere ritenuto da qualcuno persino logoro. Il Prof. Fasol lo ha per così dire risuscitato dalla fossa dello scontato e lo ha riproposto in termini di avvincenti argomentazioni, tratte tutte dalle ultime ricerche in campo scientifico, capaci di ridestare interesse. Quando cominci la lettura la porti alla fine. Come d’un soffio. Grazie a questo strumento di lavoro, che gode dell’agilità espositiva, precisa e motivata, l’autore stimola al confronto e al dibattito aperto. Quasi ad invogliarci a scendere in agorà per prendere la parola sull’argomento proposto che non lascia indifferenti.

La lettura appassionata della pubblicazione, opportunamente articolata in cinque schede, potrebbe tradursi in una sorta di laboratorio di nuove idee, germinate nell’humus costituito da uno strano impasto, apparentemente eterogeneo, tra scienza e fede, dalle imprevedibili suggestioni e dalle feconde prospettive.

+ Giuseppe Zenti,
Vescovo di Verona

Leggi l’articolo completo

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...